giovedì, 12 marzo 2020

Conseguenze economiche del coronavirus

La situazione coronavirus ha avuto un impatto negativo sul settore dell’albergheria e della ristorazione e sul settore del turismo. Le associazioni di categoria chiedono pertanto un intervento rapido e senza complicazioni burocratiche. I temi chiave sono le richieste d’indennità per lavoro ridotto e le soluzioni finanziarie volte a superare i problemi di liquidità.

Gastroconsult SA vi assiste volentieri nella richiesta d’indennità per lavoro ridotto.

I consulenti di Gatroconsult SA sono stati informati in ogni dettaglio sulle questioni relative alla richiesta d’indennità per lavoro ridotto e possono quindi semplificarvi la gestione delle complesse incombenze che dovete affrontare in questo periodo.

L’essenziale in breve sull’indennità per lavoro ridotto:

Preannuncio

I datori di lavoro che decidono di richiedere l’indennità per lavoro ridotto per i propri lavoratori devono preannunciare l’introduzione del lavoro ridotto al servizio cantonale competente (di regola una sezione della Direzione dell'economia del Cantone; nel Cantone di domicilio di Gastroconsult SA, il servizio competente è l’Amt für Wirtschaft und Arbeit) almeno dieci giorni prima del suo inizio, utilizzando gli appositi moduli «Preannuncio di lavoro ridotto» e «Approvazione del lavoro ridotto». Di regola, il servizio cantonale decide in merito al versamento dell’indennità entro il termine di preannuncio di dieci giorni.

Conteggio

L’indennità per lavoro ridotto viene versata dalla cassa di disoccupazione scelta dal datore di lavoro. Quest’ultimo, utilizzando il modulo «Conteggio sul lavoro ridotto», deve far valere presso detta cassa anche il diritto all'indennità per tutti i lavoratori interessati dal lavoro ridotto, entro il termine di tre mesi dalla scadenza del relativo periodo di conteggio.

Versamento dell’indennità per lavoro ridotto

L'indennità per lavoro ridotto, dedotto il periodo di attesa, ammonta all’80 per cento della perdita di guadagno computabile per le ore di lavoro perse. L’indennità viene versata ai datori di lavoro tramite le rispettive casse di disoccupazione.

I datori di lavoro sono tenuti a versare alle persone interessate dal lavoro ridotto l’80 per cento della perdita di guadagno, il giorno usuale di paga.

L’indennità per lavoro ridotto viene corrisposta al massimo per dodici periodi di conteggio, in due anni. Una perdita di lavoro mensile che supera l’85 per cento dell’orario normale di lavoro può essere computata al massimo per quattro periodi di conteggio. Dal primo al sesto periodo di conteggio il datore di lavoro deve farsi carico di due giorni d’attesa e dal settimo al dodicesimo di tre giorni d’attesa.

Moduli essenziali per la richiesta d’indennità per lavoro ridotto (disponibili anche in tedesco e francese):

716.300 i      Preannuncio di lavoro ridotto
716.315 i      Approvazione del lavoro ridotto
716.303 i      Conteggio sul lavoro ridotto (Excel)
716.303 i      Conteggio sul lavoro ridotto (pdf senza calcolazione)
716.303 i      Conteggio sul lavoro ridotto – (PDF indicazioni per il file Excel)

Link dei moduli per l’indennità per lavoro ridotto nelle rispettive lingue nazionali:

Tedesco
Francese
Italiano
Inglese

Possiamo offrirvi la nostra consulenza anche per l’eventuale richiesta di un credito ponte con il sostegno di una cooperativa di fideiussione.

I consulenti di Gastroconsult SA saranno al vostro fianco con la loro competenza per sgravarvi anche in questo ambito da pesanti incombenze.

Rivolgetevi al vostro consulente o a uno dei seguenti indirizzi:

Nostre sedi