Protenzione contro le procedure esecutive ingiustificate

Chiunque sia oggetto di procedure esecutive ingiustificate, potrà in futuro essere maggiormente protetto. Ciò grazie alla modifica della Legge Federale sull’esecuzione e sul fallimento (LEF), entrata in vigore il 1. gennaio 2019.

I destinatari di un precetto esecutivo, possono chiedere informazioni all’Ufficio di esecuzione ed impedire l’accesso a terzi alle informazioni riguardanti procedure esecutive infondate. Qualora tale richiesta fosse fatta tre mesi dopo la notifica del precetto esecutivo, l’Ufficio di esecuzione non fornisce alcuna informazione. D’altra parte, se il creditore dimostra entro 20 giorni di aver avviato in modo giustificato la procedura esecutiva, questa continuerà ad essere visibile e potenzialmente fornita a terzi. Nel caso in cui la prova sia presentata successivamente oppure l’incasso sia oggetto di proseguimento, l’esecuzione è nuovamente visibile ai terzi.

Fonte: FIDUCIARI | SUISSE